Stampa pagina

Ferrovia Fossano- Cuneo: raddoppio della linea

ultimo aggiornamento: 01/12/2020
settore: Ferrovie

Descrizione Progetto

Nel dicembre 2000 venne sottoscritto un Protocollo d’Intesa da RFI e Regione Piemonte per il potenziamento del sistema di trasporto ferroviario piemontese: in tale protocollo, all’art. 4 punto 2b relativo agli interventi non finanziati, è individuato il programma di ammodernamento ed efficientamento della rete regionale in cui è inserita la linea Fossano-Cuneo, con il potenziamento del tratto Madonna dell’Olmo-Fossano.

L’intervento è stato successivamente inserito nel Contratto di Programma 2007-2011 tra RFI e Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, sottoscritto il 31/10/2007.

Gennaio 2009: 1° atto aggiuntivo all’Intesa Generale Quadro del 2003, sottoscritto dalla Regione Piemonte con lo Stato per il reperimento dei fondi necessari. L’opera viene inserita tra gli interventi prioritari della Provincia di Cuneo. Relativamente alle opere funzionali al raddoppio della linea nella tratta a cavallo della stazione di Centallo per circa 2.4 km, la Regione Piemonte, con D.G.R. n. 12-11265 del 23 aprile 2009, ha espresso ai sensi dell’art. 81 del D.P.R. 616/77 favorevole volontà per il raggiungimento dell’Intesa Stato Regione e l’adeguamento dello strumento urbanistico vigente.

Giugno 2009: il sindaco di Centallo comunica che finalmente i lavori nella stazione sono stati appaltati all’impresa Consorzio Ravennate. Inizio lavori previsto per fine estate 2009.

Ottobre 2009: raggiunta l’intesa Stato – Regione. Si attende il provvedimento formale del Ministero, a valle del quale verranno avviate le attività relative a:

- espropriazioni per opere PRG stazione di Centallo;

- appalti per sede di stazione, armamento.

Nel luglio 2010 l’ultimazione delle opere era stata stimata entro il 2014.

Ottobre 2012: registrazione presso la Corte dei Conti del D.M. 234 del 12/7/12 di approvazione dell’Aggiornamento 2010-11 del Contratto di programma 2007/11. Gli interventi di PRG della stazione di Centallo propedeutici al raddoppio della tratta Centallo – Bivio Madonna dell’Olmo, per l’importo di 10 milioni di Euro, sono ricollocati in “Opere programmatiche” oltre l’arco di Piano (avvio attività dal 2016).

Nel 2019 i progetti di raddoppio delle tratte Fossano – Centallo e Centallo - Bivio Madonna dell’Olmo, l'adeguamento del piano del ferro e l'upgrade dell'apparato della stazione di Centallo e la soppressione di passaggi a livello sono inseriti nel Contratto di Programma 2017-2021, tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. sottoscritto digitalmente da Rete Ferroviaria Italiana S.p.A. in data 20/12/2018 e dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti in data 28/01/2019.

Nel mese di maggio è stato registrato dalla Corte dei Conti, ed entra effettivamente in vigore, il decreto di approvazione del Contratto di Programma Rfi-Mit 2017-2021. Contestualmente la Regione Piemonte ha confermato che parte dei 14 mln provenienti dalla rimodulazione dei fondi FSC saranno destinati alla linea Fossano-Cuneo, in particolare per quanto riguarda gli interventi per l’adeguamento del carico assiale a categoria D4 delle linee interessate e che oggi presentano delle limitazioni che non consentono il transito di treni pesanti.

Soggetti coinvolti

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Regione Piemonte, RFI (Rete Ferroviaria Italiana), enti locali.

Cronoprogramma

2009
2020
---
in ritardo

Dettagli prossima fase

Nel 2020 è prevista la realizzazione di un sovrappasso nei pressi della stazione di Centallo con relativa chiusura di un passaggio a livello. Tale opera è stata indicata come propedeutica al raddoppio della linea.

Copertura finanziaria

  • Disponibili 16 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 76 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Progetto preliminare

Progettazione

Gli interventi previsti per il raddoppio della linea da Fossano al bivio Madonna dell'Olmo (attualmente a semplice binario) consistono nell'affiancamento di un nuovo binario a quello esistente, previo adeguamento funzionale delle opere e degli impianti attuali, e nella soppressione di n. 8 passaggi a livello, con la realizzazione di opere stradali sostitutive.

RFI ha suddiviso l'opera in tre fasi funzionali, per le quali è stata predisposta la progettazione preliminare. La prima fase, unica finanziata, per cui è stata predisposta sia la progettazione definitiva che quella esecutiva, consiste nell'adeguamento tecnologico della stazione di Centallo, nel raddoppio di una tratta estesa per circa 2,4 km e nella realizzazione delle opere necessarie alla soppressione di 2 passaggi a livello, quali un sottopasso ciclopedonale e l'ampliamento di un sottovia esistente.

Costo dell'Opera

92.000.000

Dettaglio Costi

Il costo complessivo del raddoppio dei binari è di circa 92 mln di €.

Finanziamenti disponibili

16.000.000

Dettaglio Finanziamenti

Del costo complessivo:

  • 15 mln sono stati spesi per il raddoppio di un tratto di 2,5 km nell’area di stazione Centallo (stanziati da Rfi);
  • 35,8 mln e il costo per il raddoppio del tratto Centallo- Madonna dell’Olmo, la cui progettazione è giunta alla fase definitiva;
  • 40,6 mln è il costo per il raddoppio del tratto Centallo- Fossano di cui è in corso la progettazione preliminare

Criticità

Tecniche

Il tratto più problematico è quello tra Fossano e Centallo per la presenza di abitazioni e cavalcavia.

Finanziarie

A giugno 2020 restano ancora da reperire i finanziamenti per la realizzazione del raddoppio nel tratto Centallo- Madonna dell'Olmo e Centallo- Fossano.