Stampa pagina

Tangenziale di Fossano

ultimo aggiornamento: 18/02/2022
settore: Viabilità

Descrizione Progetto

La Tangenziale di Fossano - parte integrante della SS231 di Santa Vittoria che collega Asti a Cuneo -  è una strada a due carreggiate, con due corsie per senso di marcia e due uscite, Fossano Nord – Marene e Fossano Centro- Villafalletto. È stata aperta al traffico nel 2000 e consente di superare il centro di Fossano reinnestandosi sul tracciato storico nei pressi di frazione San Sebastiano.

Soggetti coinvolti

 Regione Piemonte, Provincia di Cuneo, Comune di Fossano, ANAS S.p.A.

Cronoprogramma

2018
2021
---
in linea col programma

Copertura finanziaria

  • Disponibili 60 Milioni di €
  • Non ancora disponibili 0 Milioni di €

Stato di avanzamento del progetto

Stato Progettazione

Lavori in corso

Progettazione

A dicembre 2017 il ponte su via Marene subì un crollo, a seguito del quale sono stato programmati e realizzati diversi interventi:

  • ricostruzione rampa dello svincolo di Marene ;
  • interventi programmati sui viadotti di tipo conservativo con la sigillatura dei tubi di sfiato sulle testate delle travi dei viadotti della tangenziale e iniezioni con resine;
  • rifacimento dell’impermeabilizzazione dei viadotti e dei giunti della raccolta di smaltimento delle acque, compreso il risanamento profondo della pavimentazione stradale e della segnaletica orizzontale, tra il km 59,000 ed il km 65,190 (lavori finanziati nell’ambito del Cdp MIT-ANAS 2016-2020);
  • risanamento e rinforzo delle campate dei viadotti per un importo complessivo di 30 milioni di euro. Con il progetto esecutivo sarà prodotta anche un’analisi costi-benefici per un’analisi comparata tra riparazione strutturale dei vecchi viadotti e nuovo rifacimento, al fine di individuare la migliore soluzione possibile;
  • interdizione mezzi pesanti sulla tangenziale: al termine dei lavori la riapertura è stata a doppio senso su singola carreggiata ma l’ingresso in tangenziale era vietato ai mezzi di massa superiore a 3,5 tonnellate per motivi di sicurezza;
  • installazione telecamere e interventi ripristino viabilità locale: siglata una convenzione fra il Comune di Fossano e Anas per l’installazione di telecamere lungo la tangenziale per il controllo degli accessi dei mezzi pesanti.

Nei pressi dello svincolo è stato realizzato un nuovo cavalcavia lungo 61 metri, a due campate e che ha visto un investimento di 1,1 milioni di euro. Al termine dei lavori, la riapertura è stata a doppio senso su singola carreggiata, in attesa dei lavori di consolidamento dell’infrastruttura sull’altra carreggiata, e comunque l’ingresso in tangenziale era vietato ai mezzi di massa superiore a 3,5 tonnellate.

Nel dicembre 2019 ANAS ha annunciato l’apertura del traffico anche ai mezzi pesanti (gennaio 2020) - il divieto di ingresso in tangenziale era stato vietato dal 18 aprile 2017 e dal 18 dicembre 2017 quando era stata aperta all’esclusivo transito delle auto. Non si tratta dell’apertura di tutti i 7 km di tangenziale, ma solamente dei 2 km tra frazione Tagliata e Marene (nella sola direzione Tagliata- Marene).

In aprile 2020 Anas ha svolto dei lavori di pulizia della tangenziale e dei sottopassi in previsione del ribaltamento della carreggiata e che consentiranno di avviare gli interventi lungo la carreggiata da Cuneo in direzione di Asti. Gli interventi consistono nell’impermeabilizzazione dei viadotti, dei giunti e della raccolta di smaltimento delle acque, con ripristino localizzato delle solette e stesura del materiale impermeabilizzanti e nella sigillatura dei tubi di sfiato sulle testate delle travi dei viadotti e iniezioni con resine.

Ad aprile 2021, per consentire la riapertura anche per i mezzi pesanti, Anas aveva elaborato un progetto che prevedeva la demolizione e ricostruzione di tutte le campate che «sovrappassano» strade e linea ferroviaria. Ma in un secondo momento è stato scelto di ricostruire ex novo tutti i viadotti, per intervenire in maniera omogenea sull’intero tracciato.

E' stata completata la demolizione della «Reale» (20 campate in totale, tranne quella dello svincolo di Marene crollata nel 2017 su un’auto di pattuglia dei carabinieri e rifatta in acciaio ad agosto 2019), le ultime 2 campate del sovrappasso «Levaldigi» e le ultime due del «Villafalletto». A fine 2021 sono stati eseguiti anche i lavori compensativi rifacendo manto stradale e segnaletica su via Circonvallazione e via Nazario Sauro, due strade comunali.

Costo dell'Opera

60.000.000

Dettaglio Costi

Il costo complessivo è di 60 milioni di euro.

Finanziamenti disponibili

60.000.000

Dettaglio Finanziamenti

L'intero importo è stato finanziato con l'Accordo di Programma Mit- Anas 2016-2020.